“A seguito dei processi di acquisizione di nuove aziende, abbiamo dovuto affrontare diverse criticità date da un’infrastruttura informatica che non supportava più efficacemente la complessità del business aziendale, ponendo diversi problemi di sicurezza dei dati e accessibilità delle informazioni. Non potevamo più permetterci che un’interruzione dei server, anche di minima portata, comportasse il fermo della produzione con tempi di ripartenza anche molto lunghi. Ci siamo così rivolti a Eurosystem, azienda specializzata nell’implementazione di progetti infrastrutturali. Grazie alla loro consulenza è stato possibile ridisegnare e consolidare la struttura informatica della nostra azienda”.

Lorenzo Pelutti, Responsabile IT di DKC Srl

 
DKC

Progetto infrastruttura IT

  • Centralizzazione dei servizi core
  • Rete dati privata a livello WAN
  • Implementazione di una struttura ROBO (Remote Office – Branch Office)
  • Implementazione dello storage di fascia enterprise VNX 5300
  • Soluzione Veeam Backup & Replication con unità Nas Iomega

 
Lo stato finanziario di un’azienda, ma anche la sua credibilità e reputazione, possono essere messi a dura prova da un downtime inatteso che rende improvvisamente non più disponibili informazioni e sistemi, generando un fermo, totale o parziale, delle attività. Questo vale anche di più quando l’azienda è un gruppo dinamico, complesso, e di portata internazionale. Composto da più realtà dislocate nel mondo, focalizzate nel rispondere alle esigenze di mercati profondamente diversi.

Lo sa bene il Gruppo DKC Europe, produttore leader nella realizzazione di sistemi portacavi, che ha saputo affrontare le sfide portate da uno sviluppo crescente, rinnovando la propria infrastruttura informatica.
Lo ha fatto con un sistema all’avanguardia, in grado di supportare a livello informatico il potenziamento della produzione e di aumentare le garanzie di sicurezza e solidità dei sistemi, estendendole anche a casi di fermi macchina, gravi malfunzionamenti o eventi distruttivi.
 

Dalla Russia in Italia, così nasce DKC Europe

DKC, già operante in Italia nel settore delle telecomunicazioni, intravedendo le possibilità del mercato russo, apre il suo primo stabilimento a Tver il 15 agosto 1998 con la produzione di tubo corrugato. Con il passare degli anni DKC ha aumentato lo spazio produttivo e la gamma di prodotti offerti, rimanendo sempre fedele ai valori che l’hanno creata.

Nuovi prodotti e maggiore servizio sono i punti fondamentali di una politica di sviluppo continuo che caratterizza la società e che nel 2000 la vede entrare nel mercato ucraino, nel 2008 svilupparsi in Italia e nel 2012 aprire una sede in Tunisia. Oggi, il gruppo ha sede in: Italia, Russia, Ucraina, Romania, Ungheria e Tunisia.
DKC è diventata nel tempo uno dei produttori leader nella realizzazione di sistemi portacavi e ha consolidato i suoi successi grazie a una realtà dinamica orientata al futuro e improntata sull’innovazione.
 

Una nuova infrastruttura per far fronte ai rischi

La situazione di partenza consisteva in una infrastruttura non razionalizzata, composta da diversi server fisici con sistema operativo Windows server e molteplici servizi installati: una condizione di per sé rischiosa in quanto all’interno di un unico supporto hardware era ospitata la maggior parte dei servizi critici aziendali. La sua rottura avrebbe implicato disagi considerevoli, causando fermi macchina non tempestivamente ripristinabili; in caso di eventi particolarmente gravi e disastrosi, inoltre, tutto il patrimonio informativo aziendale, poiché legato alla locazione fisica del server, sarebbe stato perso.

Per far fronte a queste problematiche, il Gruppo DKC ha optato per un piano di ristrutturazione infrastrutturale realizzato grazie all’integrazione delle più avanzate tecnologie presenti sul mercato e supportato dalla consulenza di Eurosystem.
 

Le tappe del cambiamento

Il primo passo verso l’innovazione della componente informatica è stato centralizzare tutti i servizi core dotandosi di una rete dati privata a livello Wan, fornita da BT, che permettesse di collegare in maniera sicura e consistente tutte le sedi del gruppo. In secondo luogo è stato deciso di razionalizzare l’infrastruttura hardware, fortemente diversificata, centralizzandola nella sede principale e dismettendo i vari server nelle sedi periferiche, implementando così una struttura ROBO (Remote Office – Branch Office).

Alla base della nuova infrastruttura la virtualizzazione dei server, operazione implementata con il leader di mercato VMware che ha permesso di garantire pieno sfruttamento dell’hardware server, scalabilità della soluzione, continuità dei servizi, monitoraggio globale delle risorse. A supportare la scelta della virtualizzazione, l’implementazione dello storage di fascia enterprise VNX 5300, con connettività fiber channel, prodotto da EMC, leader di mercato incontrastato nel settore grazie alla pluriennale esperienza e ai servizi di monitoraggio proattivi.

Infine, una soluzione di backup su più livelli: per un primo livello di salvataggio è stato scelto il software Veeam Backup & Replication 6 con un’unità Nas Iomega: un sistema che permettesse di ripristinare sia singoli file che interi server virtuali in tempi rapidi e in maniera assolutamente sicura e semplice, al quale è stata affiancata una soluzione di Disaster Recovery impostando varie tecnologie di replica delle virtual machine nelle sedi remote. Il backup di secondo livello è stato implementato con una successiva operazione di salvataggio dei file di backup Veeam su un nastro che viene periodicamente archiviato in locazioni estremamente sicure.

La combinazione di tali tecnologie ha reso l’infrastruttura del Gruppo DKC Europe un sistema innovativo e competitivo, in grado di rispondere alle esigenze informatiche dell’azienda attuali e future, in previsione di un’ulteriore crescita. Ma soprattutto garantisce la continuità operativa dei sistemi aziendali, aspetto fondamentale per un’azienda che ha fatto dell’efficienza produttiva un motivo di successo internazionale.

 

Abbiamo accompagnato DKC, e molte altre aziende, in ogni tappa del loro percorso di innovazione.

 

Scopri tutti i progetti

Condividi

Lavoriamo con

I nostri partner a garanzia della vostra libertà di scelta

Vi servono più informazioni?

La nostra esperienza è a vostra disposizione: saremo felici di contribuire al successo della vostra azienda. Dovete solo raccontarci come possiamo esservi utili.

Volete restare aggiornati?

Vi racconteremo in una mail la tecnologia che cambia le imprese, in meglio e dal nostro punto di vista. Riceverete aggiornamenti su eventi, novità di prodotto e i nostri approfondimenti.

Novità

Host Milano: ci saremo anche noi!

Tutte le novità

Cos’è HOST? È per noi il terzo anno che partecipiamo ad Host Milano, la fiera più rappresentativa e importante del settore Ho.Re.Ca., foodservice, retail, GDO, hotellerie, da 41 edizioni. 2.165 espositori raggruppati in 3 macro-aree (Ristorazione Professionale; Caffè-Tea, Bar-Macchine per caffè; Arredo e Tavola): con questi numeri Host si conferma una manifestazione trasversale che mette […]