Non solo Netflix durante questa quarantena

Proofpoint ha condiviso in questi giorni una breve serie web di 5 episodi per fare formazione su alcuni temi semplici ma a volte sottovalutati nella sicurezza informatica.

Gratuitamente a disposizione degli utenti cinque video-pillole per capire

  • che cosa sono le frodi via email
  • che cos’è il social engineering
  • che cos’è il phishing
  • che cos’è il malware
  • se il cloud è sicuro
  • Gli episodi sono brevi, semplici e molto utili. E sono estrapolati dal materiale formativo presente nella soluzioni Proofpoint PSAT per la security awareness.

     

    Episodio n. 1: Che cosa sono le frodi via email

    Nel primo video Proofpoint affronta le frodi via email, spiegando come gli hacker hanno perfezionato sempre di più la modalità di contatto degli utenti. Il layout delle mail, i link, i siti web somigliano sempre di più a quelli reali ed è sempre più difficile riconoscere gli attacchi.

    È possibile guardare tutti gli episodi a questo link.

     

    Vorreste capire meglio come funziona Proofpoint PSAT?

    Contattaci
    Condividi

Lavoriamo con

I nostri partner a garanzia della vostra libertà di scelta

Vi servono più informazioni?

La nostra esperienza è a vostra disposizione: saremo felici di contribuire al successo della vostra azienda. Dovete solo raccontarci come possiamo esservi utili.

Volete restare aggiornati?

Vi racconteremo in una mail la tecnologia che cambia le imprese, in meglio e dal nostro punto di vista. Riceverete aggiornamenti su eventi, novità di prodotto e i nostri approfondimenti.

Novità

GUERRA TECNOLOGICA MONDIALE: CRIMINALI MENTALI

Tutte le novità

GUERRA TECNOLOGICA MONDIALE: CRIMINALI MENTALI Se fossimo in guerra dovremmo portare le nostre difese a DEFCON 1 perché gli attacchi informatici sono drasticamente aumentati e dobbiamo difenderci: da molti anni gli sforzi per aumentare le difese delle nostre reti informatiche sono stati concentrati su apparati e software che avevano l’unico scopo di difendere le infrastrutture […]

Referenze